Dove si trova il fegato umano? Quale lato?

Il fegato è uno dei principali organi vitali dell'uomo. Agisce come un filtro e quindi rimuove le tossine, l'alcol, le droghe, i vari prodotti chimici e il cibo nocivo dal corpo umano. In altre parole, il fegato cerca di non far entrare sostanze nocive nei nostri organi. In effetti, questo organo è molto più intelligente del cervello umano. Avveleniamo il nostro corpo ogni giorno, ma il fegato lo protegge. Alle prime malattie, è importante determinare dove si trova il fegato..

Dove si trova il fegato

La cosa peggiore è che il fegato non sa come causare dolore, perché non ci sono terminazioni nervose su di esso. Il fatto che qualcosa non va in questo organo, la persona impara troppo tardi, quando la malattia ha già iniziato a progredire. Se inizia a pungere sul lato destro o sotto le costole, pensiamo sempre che dia fastidio al fegato, ma solo uno specialista può scoprirlo. Semplicemente non abbiamo idea di dove si trovi e, dopo l'esame, lo specialista fa una diagnosi non riguardante il fegato, ma gli organi vicini. Pertanto, devi assolutamente conoscere la sua posizione e la natura del dolore..


Il fegato si trova nell'angolo in alto a destra. Se prendiamo il punto superiore, si trova a livello della quinta costola e il punto inferiore sporge leggermente dall'ipocondrio destro. Sul lato sinistro, si sposta nella zona epigastrica e si trova sopra lo stomaco. È impossibile sentire l'organo dal davanti, perché è coperto di costole.

Dietro ci sono le fossette, contengono il punto superiore del rene e la testa del pancreas. È possibile determinare se il fegato è preoccupato o qualcos'altro se si sa dove si trova il dolore e dove si diffonde, nonché la sua natura.

Come fa male il fegato negli esseri umani

Il fegato è costituito da cellule, vasi sanguigni e dotti biliari. Non ha terminazioni nervose, ma l'organo stesso è in grado di causare dolore, solo ora appare nei recettori nervosi della capsula glisson situata intorno ad esso. Perché compaia il dolore, l'organo deve aumentare, ad esempio, infiammazione, edema o neoplasia. Pertanto, la capsula inizia ad allungarsi e la persona avverte dolore, la cui intensità dipende dal grado di tensione..

Sintomi che indicano che c'è un problema con l'organo ed è necessario controllarlo:

Ci sono casi in cui il fegato dà fastidio senza un singolo sintomo e puoi scoprire i problemi solo con un'ecografia o quando si superano i test necessari.

L'insorgenza del dolore può essere influenzata da fattori che possono essere facilmente eliminati:

  • intossicazione da alcol;
  • fatica;
  • mangiare molti cibi grassi e carnosi;
  • sovratensione;
  • prendendo farmaci.

Caratteristiche del dolore e malattie associate

Quando i batteri nocivi entrano nel corpo, il fegato è il primo ad essere colpito e si verificano le seguenti malattie:

  1. Epatite. Ne esistono di vari tipi, ma la diffusione è comunque l'epatite virale da A a G. È lui che sconvolge il fegato, mettendovi dei depositi. L'epatite da radiazioni si manifesta quando viene ricevuta una grande dose di radiazioni, l'epatite batterica si manifesta nella sifilide, ma è autoimmune quando gli anticorpi vengono prodotti sulle proprie cellule. Con l'epatite medicinale, si verifica avvelenamento con droghe o veleno e l'epatite tossica è avvelenamento con alcol.
  2. Mononucleosi. La malattia è virale ed è causata dal virus Epstein-Barr. Si osserva la formazione di ascessi nella gola, i linfonodi aumentano e sul corpo appare un'eruzione cutanea, il fegato si infiamma, le sue dimensioni aumentano e il dolore si instaura.
  3. Parassiti. Diverse creature sono in grado di abitare sia nell'intestino che nel fegato. In questo caso, si osserva un restringimento delle sue pareti, l'irritazione appare nella capsula e il dolore si manifesta.
  4. Policistico. La malattia può scomparire senza sintomi. La cisti si trova nei tessuti e non causa disagio, ma il dolore appare man mano che cresce. È meglio consultare un medico per evitare rotture o sanguinamento..
  5. Oncologia. Il cancro non colpisce necessariamente il fegato, anche gli organi del vicinato sono capaci di metastasi che cadono su di esso e questo provoca dolore.
  6. Colecistite. La cistifellea si infiamma, il lato destro inizia a pugnalare o fa male, il dolore diventa maggiore quando si mangiano cibi affumicati o grassi.
  7. Cirrosi - si verifica dopo frequenti avvelenamenti da alcol, in questo momento c'è una sostituzione di cellule d'organo sane con tessuto connettivo fibroso. Questo tessuto non è in grado di funzionare normalmente, il che porta ad altre conseguenze..

Anche il dolore sul lato destro ha una sua caratteristica:

  • tirare dolore, piagnucolare tutto il tempo - questo indica che il processo è diventato cronico, spesso il paziente avverte pesantezza dopo aver mangiato;
  • dolore sordo - una violazione del sistema epatobiliare, la capsula attorno al fegato è completamente tesa e il dolore non acquisisce un carattere luminoso;
  • il dolore intenso dice che un tumore, una ciste sta crescendo nel fegato o un ascesso è iniziato, è necessario monitorare la temperatura, di solito non c'è nemmeno appetito;
  • il dolore lancinante si verifica con malattie cardiache, a volte con aneurisma dell'arteria epatica;
  • il dolore acuto è un chiaro segno di colecistite.

Metodi di trattamento

Gli analgesici e gli antispastici sono prescritti per alleviare il dolore. Ma uno specialista deve prescrivere, perché il trattamento richiede un approccio speciale.


Gli epatoprotettori meritano un'attenzione particolare nel trattamento, le loro proprietà sono dirette alla rigenerazione e al ripristino delle cellule. La medicina dovrebbe essere presa per molto tempo. Se allo stesso tempo è presente patologia concomitante, ad esempio colecistite, il medico prescriverà anche antispastici.

I farmaci combinati che non solo alleviano il dolore, ma mirano anche ad alleviare l'infiammazione e il fegato viene ripristinato, si sono mostrati bene. Si possono notare i seguenti mezzi:

  • Gepabene;
  • Creonte;
  • Essentiale Forte;
  • Carsil;
  • Silimarina;
  • Avena;
  • Epatamina;
  • Rezalut Pro.

Inoltre, questi agenti possono essere utilizzati per gravi danni al fegato, ad esempio, epatite cronica e persino cirrosi. Con colecistite e calcoli biliari, vengono prescritti i seguenti farmaci:

  • Liobil;
  • Allochol;
  • Ursofalk.

No-shpa, la drotaverina aiuterà ad eliminare gli spasmi. Con coliche epatiche, vengono prescritti Duspatalin, Buscopan, Trimedat. Domperidone e Cerucal aiuteranno a rimuovere la dispenia delle vie biliari.

Vorrei dire che con dolore nella parte destra, è meglio mettersi a dieta. Se le funzioni dell'organo sono compromesse, non abusare dei seguenti prodotti:

  • prodotti da forno freschi, prodotti da forno;
  • cibo in scatola, carni affumicate, salumi e formaggi;
  • carni grasse, pesce e ricchi brodi;
  • agrumi, condimenti caldi e altre spezie, aglio;
  • alcool, tè e caffè forti;
  • uova e legumi.

Rimedi popolari

Tutte le ricette popolari che ripristinano la funzionalità epatica e mantengono la normale funzione degli organi si basano su piante medicinali comprovate. Esistono molte di queste ricette ed è meglio consultare un medico prima di usarle, perché sono prescritte in combinazione con farmaci..

  1. La pianta medicinale più famosa è il cardo mariano. È usato per trattare varie malattie e questo elenco include epatite virale e alcolica, avvelenamento e cirrosi. Devi bere 900 mg 2 volte al giorno durante i pasti.
  2. L'aceto di mele è ottimo per la disintossicazione del fegato. Se assunto prima dei pasti, facilita il metabolismo delle cellule adipose. Per fare questo, è necessario diluire l'aceto di sidro di mele 1 cucchiaio. l. in 1 bicchiere d'acqua e aggiungere 1 cucchiaino. tesoro, bevi 3 volte al giorno.
  3. Puoi anche bere un decotto di radice di tarassaco, migliora la funzionalità epatica, allevia l'infiammazione. Dovrebbe essere preso 2 volte al giorno per 1 bicchiere.

Con l'aiuto di rimedi popolari, non solo puoi curare le malattie del fegato, ma anche usarli per la prevenzione. Con dolore nella parte destra, non dovresti pensare immediatamente al fegato, è meglio consultare uno specialista che prescriverà il trattamento corretto.

Come identificare la malattia del fegato?

Il fegato è un vero e proprio filtro nel corpo umano, che, purtroppo, prima o poi si consuma. Con una vita normale, il fegato ti servirà regolarmente fino alla vecchiaia, ma se lo carichi spesso con cibi grassi e alcol, non è possibile evitare malattie gravi.

Parlando di come il fegato fa male negli esseri umani, vale la pena dire che con varie malattie di questo organo, non ci sono praticamente sintomi e disagio. Questo non è sorprendente, perché non ci sono terminazioni nervose nell'organo e il dolore si manifesta con un aumento delle sue dimensioni: il fegato aumenta, è coperto da membrane con terminazioni nervose, che iniziano a ferire. Leggi come determinare che il fegato è malato nel nostro articolo..

I primi segni con un fegato malato

Se si abusa di alcol e cibo "cattivo", è necessario monitorare attentamente tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo. I primi sintomi della malattia del fegato sono:

Il sintomo principale è il dolore al fegato, situato nell'ipocondrio destro. Come fa male il fegato? Il dolore può manifestarsi in modi diversi: essere tirante, episodicamente acuto, venire in un determinato giorno dopo 1-2 bicchieri di alcol. Queste manifestazioni sono un motivo per vedere un medico..

  • Molti pazienti lamentano un aumento della fatica.
  • Assicurati di cambiare il tono della pelle, diventando pallido o giallo.
  • Potrebbe anche esserci un cambiamento nella qualità della pelle (grassa, secca, desquamata con forte prurito).
  • Alta temperatura corporea.
  • Eruttazione e bruciore di stomaco.
  • Disturbi delle feci (stitichezza, diarrea, feci acquisiscono una consistenza grassa a causa di una violazione della ripartizione dei grassi nel corpo).
  • Alito cattivo, peggio al mattino.
  • Perdita di capelli su cuoio capelluto, ascelle e pube a causa di squilibri ormonali.
  • A causa dello squilibrio ormonale negli uomini, le ghiandole mammarie possono ingrandirsi.

Tutti questi sintomi di problemi al fegato possono verificarsi insieme o una persona è preoccupata per 1-2 di essi. Diamo uno sguardo più da vicino.

Dove si trova il fegato e come capire che è ingrandito?

Come abbiamo già detto, il fegato può ammalarsi in un caso: questo è un aumento delle dimensioni dell'organo. Per determinare le dimensioni dell'organo, vengono spesso utilizzate la palpazione e l'ispezione visiva:

  • Un fegato ingrossato cambia durante la respirazione.
  • Il medico trova il bordo superiore e inferiore dell'organo misurandone le dimensioni.
  • La palpazione è più efficace, perché le statistiche mostrano che nell'88% delle persone con un fegato sano, il bordo inferiore dell'organo è perfettamente palpabile durante l'esame, è morbido e non fa male. Con malattie avanzate, questo bordo è denso, può essere arrotondato o irregolare, dipende dalla natura della malattia.

Il dolore durante la palpazione è più spesso osservato nei pazienti che soffrono di malattie croniche in remissione, anche con ristagno nel fegato e processi infiammatori nell'organo.

Debolezza e affaticamento

Questi sintomi si manifestano a causa del fatto che il corpo non è solo esausto dalla malattia, ma soffre anche di intossicazione. Durante la malattia, le funzioni epatiche diminuiscono, quindi il corpo del paziente è esposto all'attacco di tossine, prodotti di decomposizione. Se il paziente continua a bere alcolici, qui vengono aggiunti prodotti di decomposizione alcolica, accelerando i processi patologici.

Cambiamenti della pelle

Se non sai come identificare la malattia del fegato, ma sospetti che qualcosa non va, presta attenzione all'ombra della pelle. Tutte le malattie del fegato sono accompagnate da ittero o pallore grave:

  1. Pallore. Il pallore della pelle accompagna le malattie del fegato a lungo termine (croniche), in particolare la cirrosi o l'epatite.
  2. Le malattie del fegato influenzano in modo significativo la pigmentazione, facendo sì che la pelle acquisisca una tinta dorata e uniforme.
  3. Nelle forme croniche di epatite e cirrosi, si osserva arrossamento dei piedi e dei palmi. Se si preme sulla zona arrossata, diventa pallida, ma dopo alcuni minuti la tinta rossa ritorna di nuovo.
  4. L'ittero compare in una serie di malattie del fegato (epatite, cirrosi e altre). Molto spesso, queste malattie sono accompagnate da una violazione del legame della bilirubina del pigmento biliare e dalla sua difficile escrezione dal corpo con la bile. In questo caso, si osserva il giallo della pelle, il bianco degli occhi, le mucose. Il colore può essere giallo pallido o giallo brillante, a questo sintomo viene aggiunta l'urina scura.

E se il pallore non è un sintomo specifico che accompagna le malattie di altri organi interni, l'ittero è molto spesso un segno diretto di malattie del fegato o della cistifellea.

Cos'altro potrebbe cambiare?

Il gonfiore causato da anomalie nel funzionamento del fegato e la rimozione ritardata di sostanze nocive dal corpo, l'aumento della sudorazione, l'eccessiva secchezza della pelle e il suo peeling possono essere aggiunti a un cambiamento nell'ombra della pelle. Inoltre, sul corpo compare spesso un'eruzione cutanea di natura diversa: ascessi, foruncoli, tracce di emorragia, un'eruzione allergica o "calore pungente". Ricorda che un'eruzione cutanea con malattia del fegato prude sempre!

E un'altra manifestazione sono le strie (smagliature) che compaiono sull'addome. Può essere blu o rosa.

Qualche parola sulla natura del dolore

Molte persone non riescono a capire che è il fegato che fa male. Dopo tutto, alcuni sintomi non specifici possono accompagnare un malfunzionamento della cistifellea. Si noti che con le malattie del fegato, il dolore può essere sordo, accompagnato da pesantezza nell'ipocondrio destro, si osserva anche:

  1. Bruciore di stomaco regolare ed eruttazione amara.
  2. Drastica perdita di peso.
  3. Aumento della fatica.
  4. Mancanza di appetito del paziente.
  5. I dolori doloranti possono peggiorare con il duro lavoro, prolungato in piedi sulle gambe, tremori durante il trasporto, ecc..
  6. Nausea.

Il decorso di malattie croniche (epatite, cirrosi) può essere complicato da disturbi della cistifellea, in questo caso c'è dolore acuto a destra sotto le costole, compaiono i seguenti sintomi:

  1. Stanchezza e mal di testa.
  2. Anche la perdita di peso.
  3. Dolori articolari.
  4. Calore.

Perché dovresti vedere subito un dottore?

Se il tono della pelle cambia, dolore nell'ipocondrio destro, eruzioni cutanee pruriginose sistematiche e altri sintomi, consultare immediatamente un medico. A causa dell'assenza di terminazioni nervose nel fegato, è semplicemente impossibile identificare la maggior parte delle malattie in una fase precoce a causa dell'assenza di sintomi evidenti. Non c'è dolore e i pazienti vengono inviati a un dermatologo per un'eruzione cutanea o uno scolorimento della pelle, perdendo tempo invano.

Odore epatico e vene varicose nell'addome

In alcune malattie del fegato, il metabolismo degli amminoacidi e dei composti aromatici è disturbato, provocando un "odore di fegato". Il paziente respira un odore simile a quello dei prodotti da forno o della frutta.

Inoltre, con cambiamenti patologici nel fegato, potrebbe esserci un'espansione delle vene nell'addome, che è associata a una violazione del deflusso venoso. Di conseguenza, il deflusso del sangue avviene attraverso le vene della parete addominale anteriore, che aumentano gradualmente.

L'ultimo segno è la temperatura

Quando si verificano processi infiammatori nel corpo, il corpo attiva le sue difese naturali: si tratta di un aumento della temperatura volto a combattere la malattia. Con l'epatite o la cirrosi, la temperatura può salire a +38 C, osservata per 5 giorni, e la febbre può infastidire il paziente solo di notte, passando in modo indipendente al mattino.

Riassumendo

Tutti questi sintomi sono un motivo per vedere un medico, soprattutto se ti danno fastidio per molto tempo. Dopo l'esame e la diagnosi, ti verranno prescritti farmaci, cure di emergenza (contagocce) e una dieta terapeutica che contribuirà a migliorare la condizione ed evitare gravi conseguenze..

Dov'è il fegato negli esseri umani e come fa male

Il fegato è un organo spaiato che si forma nella terza settimana di sviluppo embrionale. Fa parte dell'apparato digerente ed è la più grande ghiandola escretoria. Un fegato adulto sano pesa circa 1.500 ge svolge funzioni vitali. L'organo malato non può farcela, può aumentare di dimensioni e causare una morte prematura.

L'ultima dichiarazione degli scienziati dell'Università britannica di Southampton ha scioccato la comunità mondiale. Secondo la loro conclusione, entro il 2020 le malattie del fegato occuperanno il primo posto nell'elenco delle cause di morte prematura, spingendo le malattie cardiovascolari al secondo posto. Gli esperti ritengono che il motivo sia l'abuso di alcol, l'obesità e l'analfabetismo di base della popolazione. Le persone semplicemente non sanno da che parte si trova il fegato in una persona e come fa male, il che complica la diagnosi precoce delle patologie ghiandolari e porta a gravi complicazioni.

A cosa serve il fegato??

Il fegato è l'organo più importante del corpo umano. Le caratteristiche della sua struttura, posizione anatomica, circolazione linfatica e circolazione sanguigna forniscono uno stretto rapporto con altri organi e sistemi, che determina la varietà delle sue funzioni.

  • Il fegato è coinvolto nella formazione della linfa.
  • Sintetizza le sostanze proteiche responsabili della coagulazione del sangue.
  • Aiuta a mantenere la composizione del sangue e il tono vascolare coerenti.
  • Partecipa al metabolismo di proteine, grassi, carboidrati, aminoacidi, vitamine, oligoelementi e ormoni.
  • Protegge il corpo da fattori ambientali negativi, neutralizza le sostanze tossiche e le tossine.
  • Sintetizza la bilirubina, gli acidi biliari e la bile necessari per la funzione intestinale.

Il fegato è una specie di deposito. Accumula le sostanze necessarie per mantenere l'attività vitale del corpo: grassi, carboidrati, ormoni, vitamine, oligoelementi, acqua.

Dov'è il fegato umano?

Esternamente, la ghiandola ha una forma a cupola e irregolare ed è dipinta in un ricco colore rosso-marrone. La sua consistenza è morbida ed elastica allo stesso tempo, che aiuta a mantenere la sua forma originale. L'organo è completamente ricoperto da una "capsula", una sottile rete di legami di collagene e fibre elastiche che formano la membrana fibrosa del fegato.

L'organo si trova nella cavità addominale ed è composto da 2 lobi: un grande destro e un piccolo sinistro leggermente allungato. La sua parte principale si trova nell'ipocondrio destro e il lobo sinistro va sotto l'ipocondrio sinistro.

Sopra il fegato c'è il diaframma e sotto la ghiandola è adiacente agli organi addominali. I legamenti addominali e la pressione naturale della pressa addominale sono responsabili del suo mantenimento nella posizione corretta..

In casi molto rari, viene rilevata una posizione anormale della ghiandola: la sua parte principale si trova nell'ipocondrio sinistro. In questo caso, tutti gli altri organi della cavità addominale occupano la posizione corretta. Se la posizione "specchio" non è accompagnata da difetti congeniti del fegato, la posizione anormale non influisce sulla funzione dell'organo..

Sintomi di malattia del fegato

Oggi ci sono più di 50 lesioni della ghiandola. Di particolare pericolo sono l'epatite, l'epatosi e la cirrosi di varie eziologie. Varie cisti, emangiomi e infezioni del fegato non sono malattie meno gravi. La diagnosi precoce delle malattie aiuta a evitare gravi complicazioni. Sapendo quale lato del fegato si trova, è necessario ascoltare i propri sentimenti ed essere attenti al benessere generale. Se si riscontrano i seguenti segni di danno, consultare immediatamente un medico.

  • Debolezza generale.
  • Affaticabilità rapida.
  • Improvvise fluttuazioni di peso.
  • Perdita di appetito.
  • Bruciore di stomaco frequente, eruttazione.
  • Attacchi irragionevoli di nausea, vomito.
  • Carnagione innaturale: gialla, terrosa, verdastra.
  • Sensazioni spiacevoli nell'ipocondrio destro: dolore, pressione, distensione, pesantezza.
  • Aumento irragionevole della temperatura.
  • Disturbi della funzione intestinale: costipazione, feci molli, flatulenza.
  • Pelle secca, varie eruzioni cutanee, prurito.

È importante sapere! Lo stadio iniziale della maggior parte delle malattie della ghiandola ha un quadro clinico sfocato. Di norma, i sintomi emergenti sono attribuiti dai pazienti al superlavoro o addirittura ignorano il loro disagio. E solo quando la lesione progredisce, il dolore e il disagio compaiono nell'ipocondrio destro.

Il fegato umano e il suo ruolo nel corpo

Il fegato umano è davvero un organo multitasking. Ha oltre 70 funzioni diverse. Forse è a causa del carico di lavoro che il fegato è l'unica ghiandola dotata della capacità di rigenerarsi. Ma questo non significa affatto che non valga la pena prendersi cura della sua salute. Il fegato è suscettibile a molte malattie. Per non diventarne vittima, dovresti conoscere in anticipo i fattori di rischio e adottare misure preventive.

L'infiammazione nel fegato è la causa della distruzione delle sue cellule, gli epatociti. Per prevenire questo processo negativo, gli esperti raccomandano di assumere farmaci a base di acido glicirrizico e fosfolipidi. Ci sono controindicazioni. Devi consultare uno specialista.

"Phosphogliv" è una garanzia per la salute del tuo fegato:

  • composizione unica;
  • un'ampia gamma di effetti terapeutici;
  • profilo di sicurezza favorevole;
  • prezzo abbordabile.
Ci sono controindicazioni. Devi consultare uno specialista.

Dov'è il fegato umano?

Qualsiasi processo metabolico nel corpo umano è in qualche modo associato al fegato. Tutto ciò che mangiamo o beviamo, dopo aver superato la lavorazione primaria nello stomaco, entra nell'intestino. Dopo la scissione in composti semplici, le sostanze entrano nel flusso sanguigno e, con la sua corrente, vengono filtrate nel fegato - una sorta di "controllo" e "neutralizzazione" di sostanze pericolose per la salute. Quindi il sangue trasporta i nutrienti già purificati a tutti gli organi del nostro corpo.

In una persona sana, il fegato si trova nella parte superiore destra della cavità addominale, dietro le costole. Con varie patologie, il ferro può essere spostato (ad esempio, verso lo stomaco) o aumentato (come con l'epatosi). Tuttavia, è improbabile che tu capisca che qualcosa non va nel tuo fegato nelle fasi iniziali della malattia. La ghiandola semplicemente non è in grado di ferire - non ha i recettori corrispondenti. Sensazioni spiacevoli nell'area dell'ipocondrio destro si verificano solo nelle fasi successive della malattia, quando il fegato è gravemente ingrossato e preme sulla capsula che lo circonda. Quest'ultimo ha un gran numero di terminazioni nervose..

La struttura e la funzione della ghiandola

Cominciamo con il fatto che il fegato è costituito da cellule speciali - epatociti - ed è visivamente diviso in due metà disuguali: i lobi destro e sinistro. Inoltre, il primo è circa 6 volte più grande del secondo. Secondo i dati anatomici medici, questo organo è suddiviso in ben 8 parti..

Sulla superficie inferiore dell'organo c'è una cistifellea - una sorta di "deposito" della bile prodotta dalla ghiandola, che è attivamente coinvolta nel processo di digestione.

I popoli dell'antico Egitto credevano che il fegato fosse il ricettacolo dell'anima umana. Secondo alcune versioni, a quei tempi fu proprio questo il motivo della sua estrazione e sepoltura separata durante la mummificazione..

Le caratteristiche strutturali del fegato umano gli consentono di svolgere una varietà di funzioni. Lo scopo barriera, o protettivo, della ghiandola è trasformare le tossine in composti relativamente sicuri. Espellendo la bile, il fegato partecipa al processo di digestione del cibo. In questo organo vengono eseguiti i processi metabolici più importanti. Pertanto, vari problemi al fegato sono la causa dell'interruzione di molti altri sistemi del corpo umano, provocando una "reazione a catena" di conseguenze dolorose..

Malattia del fegato

Ogni anno in Russia circa 5.000 persone sono esposte a malattie dell'apparato digerente (compreso il fegato). Tra le malattie del fegato più comuni c'è la degenerazione grassa (steatosi epatica non alcolica, NAFLD), che si traduce nella sostituzione di epatociti sani con cellule adipose. In Russia, circa il 27% della popolazione soffre di NAFLD. Le conseguenze della degenerazione grassa possono essere la cirrosi e il cancro al fegato e aumenta anche il rischio di ictus e infarto..

Il 40% della popolazione russa è a rischio di sviluppare danni al fegato da alcol. Non è un segreto che le bevande contenenti alcol abbiano un effetto dannoso sulla salute di questa ghiandola: l'infiammazione progressiva e la conseguente fibrosi portano a conseguenze terribili e talvolta irreversibili: la cirrosi epatica. L'aumento del contenuto di etanolo nel sangue provoca la morte degli epatociti e le aree colpite vengono sostituite da tessuto cicatriziale grossolano: è così che si sviluppa la fibrosi che precede la cirrosi. A poco a poco, le parti del fegato che sono rimaste in vita cessano di far fronte alle loro funzioni, il che comporta gravi conseguenze per l'intero organismo..

Un'altra malattia epatica estremamente grave è l'epatite virale di vario tipo: A, B, C, D ed E. Il suo trattamento tempestivo aiuta a evitare gravi conseguenze, ma non è sempre possibile identificare queste infezioni nel tempo - alcune di esse possono procedere completamente inosservate per anni, distruggendo gradualmente fegato e che porta alla cirrosi. Secondo l'OMS, circa 1,4 milioni di persone muoiono ogni anno di epatite virale nel mondo.

Con un trattamento inefficace o la mancanza di esso, tutte le malattie di cui sopra si trasformano in cancro al fegato, la causa della morte di oltre un milione di persone in tutto il mondo. La malattia è caratterizzata dalla presenza di neoplasie maligne nei tessuti della ghiandola.

Cause di patologie

La steatosi epatica si verifica a causa di disturbi metabolici, principalmente obesità, accompagnata da un aumento dei livelli di colesterolo e glucosio nel sangue. L'accumulo di grassi negli epatociti provoca l'infiammazione delle cellule epatiche e la loro successiva morte..

La malattia epatica alcolica può verificarsi a causa del consumo eccessivo di bevande alcoliche. Per gli uomini, il consumo giornaliero di meno di 60 ml di bevande alcoliche forti, 300 ml di vino o 500 ml di birra leggera è riconosciuto come dosi relativamente sicure di alcol. Il corpo femminile è più suscettibile agli effetti dannosi dell'alcol, quindi, per la metà più debole dell'umanità, queste norme sono due volte inferiori. I meccanismi di insorgenza delle malattie alcoliche possono essere diversi: questo è lo sviluppo della degenerazione grassa del fegato, il danno cellulare da acetaldeide (un derivato tossico dell'etanolo), l'assottigliamento delle membrane degli epatociti e il verificarsi di infiammazione immuno-mediata.

L'epatite virale è un'infiammazione del fegato, causata dall'ingestione di alcuni agenti patogeni infettivi nel corpo umano - sono la causa del danno alla ghiandola. L'infezione si manifesta in modi diversi: alcuni tipi di malattia (A ed E) vengono trasmessi attraverso cibo e acqua sporchi, altri attraverso il sangue e altri fluidi corporei (B e C).

La formazione di tumori maligni nel fegato può avere diverse cause. Il primo è la mutazione delle proprie cellule sotto l'influenza di fattori sfavorevoli. Una delle malattie - epatite, cirrosi e un forte effetto cancerogeno di prodotti contenenti, ad esempio, OGM - può anche diventare un fattore dannoso. La seconda ragione sono le metastasi dei tumori di altri organi umani, che crescono nel tessuto epatico..

Tutte queste malattie sono estremamente pericolose, ma la diagnosi tempestiva di ciascuna di esse aumenta significativamente le possibilità di guarigione. Pertanto, test regolari e monitorare i primi segni di danno al fegato è un compito importante per tutti a rischio e per coloro che hanno a cuore la salute del fegato..

Segni di un fegato malato

Il pericolo di danni al fegato sta nel fatto che nelle fasi iniziali sono asintomatici. Quindi, ad esempio, la manifestazione esterna dell'epatite nella fase finale è l'ittero (non in tutti i casi), una sensazione persistente di stanchezza, febbre e mal di testa. Considerando che nella prima fase (e può durare per anni) questa malattia praticamente non si manifesta.

Molto spesso, la malattia viene conosciuta per caso. Ad esempio, durante la visita medica generale o prima dell'intervento chirurgico. Il primo segnale allarmante sono i risultati insoddisfacenti di un esame del sangue biochimico: aumento dei livelli degli enzimi AlAt (alanina aminotransferasi) e AsAt (aspartato aminotransferasi).

L'epatite C è una delle forme di epatite più difficili da diagnosticare. I primi stadi della malattia il più delle volte rimangono non riconosciuti. Pertanto, tra medici e pazienti, l'epatite C ha ricevuto il soprannome di "killer affettuoso".

La cirrosi epatica è accompagnata da sintomi come gengive sanguinanti, sangue dal naso, addome ingrossato e cambiamenti comportamentali. Inoltre, con cirrosi, urine scure e una tonalità più chiara di feci, si osservano spesso dolore all'addome, debolezza, apatia, ittero e perdita di peso. I segni speciali includono il rossore dei palmi e della lingua, fino a un colore cremisi brillante. Per confermare la diagnosi, potrebbero essere prescritti esami come ecografia, biopsia epatica, analisi del sangue di laboratorio, TAC o test dei radionuclidi..

Il primo stadio del cancro al fegato può manifestarsi come sintomi associati a indigestione: nausea e vomito, una forte diminuzione del peso corporeo, febbre e debolezza generale. Una malattia progressiva si fa sentire con lo sviluppo di ittero e un cambiamento nelle dimensioni della ghiandola, la comparsa di molte vene del ragno sul corpo e un aumento del sanguinamento dal naso. Nel caso in cui ti ritrovi con una combinazione simile di sintomi, dovresti contattare immediatamente un oncologo o un epatologo. Molto probabilmente, ti verranno prescritte procedure diagnostiche: ecografia, TC o biopsia, nonché esami del sangue di laboratorio obbligatori.

Tuttavia, ricorda che anche con una tendenza genetica, le malattie del fegato possono essere evitate se conduci uno stile di vita sano, prendendoti cura della tua salute..

Prevenzione delle malattie del fegato

La maggior parte delle sostanze nocive che distruggono la ghiandola entrano nel nostro corpo insieme a cibo e bevande. Pertanto, prima di tutto, per la prevenzione delle malattie del fegato, vale la pena prendersi cura della dieta corretta. Limitando la quantità di alcol consumato, i cibi grassi e piccanti hanno un effetto positivo sull'organo, alleviandolo da stress inutili.

I medici raccomandano di mangiare più frutta e verdura fresca, cereali vari e altri cibi ricchi di fibre. È inoltre necessario monitorare il peso corporeo: il sovrappeso contribuisce allo sviluppo dell'epatosi grassa.

Le misure preventive possono includere l'assunzione di alcuni farmaci per mantenere la funzionalità epatica.

Farmaci per la prevenzione delle malattie del fegato

Un gruppo di farmaci progettati per proteggere il fegato dagli effetti nocivi di tossine, tossine e veleni appartiene alla categoria degli epatoprotettori. Questi ultimi sono divisi in diversi tipi a seconda del principio attivo: aminoacidi (migliorano il metabolismo), vitamine (stimolano le cellule del fegato), componenti vegetali e fosfolipidi (aumentano la forza delle membrane cellulari degli epatociti). Spesso, diversi componenti attivi possono essere visti nella composizione dei farmaci per normalizzare la funzionalità epatica. Ad esempio, un complesso a base di acido glicirrizico e fosfolipidi ha un effetto positivo sul fegato.

Numerosi studi clinici hanno confermato che la combinazione di questi componenti riduce la gravità dell'infiammazione e riduce anche il grado di fibrosi. Non a caso l'acido glicirrizico e i fosfolipidi sono stati inseriti per cinque anni consecutivi nell'elenco dei medicinali essenziali ed essenziali come unico “farmaco per la cura delle malattie del fegato”. Inoltre, la combinazione di queste sostanze è inclusa negli standard di cure mediche specialistiche per il trattamento delle malattie del fegato..

Fegato: malattie, dove si trova l'organo, come fa male, sintomi e trattamento

Il fegato è una ghiandola vitale della secrezione esterna dei vertebrati e dell'uomo. In questo articolo parleremo in dettaglio di dove si trova il fegato negli esseri umani e di come fa male..

  1. Fegato, cos'è questo organo?
  2. Malattia del fegato: cause del dolore
  3. Ascesso
  4. Epatite
  5. Cirrosi
  6. Insufficienza epatica
  7. Alcol e fegato (cirrosi epatica alcolica, epatite alcolica)
  8. Come scoprire che cosa esattamente disturba il fegato?
  9. Sintomi di malattia del fegato
  10. Complicazioni della malattia del fegato
  11. Diagnostica
  12. Trattamento
  13. Farmaci antidolorifici (pronto soccorso per il dolore al fegato)
  14. Come pulire il fegato con rimedi popolari
  15. Dieta per malattie del fegato
  16. Finalmente
  17. Video collegati

Fegato, cos'è questo organo?

Il fegato è la più grande ghiandola digestiva negli animali e nell'uomo, che produce la bile.

Il fegato svolge una funzione purificante. Rimuove le sostanze tossiche. La ghiandola prende parte al metabolismo vitaminico e all'emopoiesi. Le patologie di questo organo possono portare all'interruzione delle funzioni vitali. Il normale funzionamento di questo organo dipende direttamente dallo stile di vita quotidiano di una persona..

Quasi tutti sanno in quale area dell'addome si trova questa ghiandola. Sul lato destro, sotto le costole (vedi foto sopra). Oltre alla ghiandola, lì si trovano altri organi, vale a dire l'apparato digerente e respiratorio. Come scoprire cosa disturba specificamente il ferro?

Un punto importante! La ghiandola stessa nell'ipocondrio destro non fa male, la sua membrana o gli organi sono disturbati, la pressione su cui viene esercitata da una ghiandola ingrossata di secrezione esterna.

Malattia del fegato: cause del dolore

Ascesso

Una formazione con accumuli purulenti appare nei tessuti della ghiandola. Sembra dovuto a colecistite e calcoli biliari. Trovare l'istruzione può essere determinato dal dolore in una particolare area. È urgente consultare un medico, perché se l'istruzione si interrompe, ci saranno gravi conseguenze.

Epatite

L'epatite è un processo infiammatorio. Può essere virale, tossico o autoimmune. Può essere determinato dall'aumento delle dimensioni del fegato. A causa dei cambiamenti nella struttura del fegato, si sviluppa la cirrosi..

Cirrosi

Questa malattia è fatale. La ghiandola aumenta a causa della proliferazione del tessuto connettivo nella sua struttura. Inoltre, la ghiandola della secrezione esterna cessa di funzionare. Per molto tempo, la cirrosi epatica è asintomatica. Ma all'inizio dello sviluppo della malattia, possono comparire piccoli cambiamenti nella condizione umana: stanchezza, letargia, irritabilità.

Insufficienza epatica

Con insufficienza epatica, compare il giallo della pelle e della sclera degli occhi (la malattia è chiamata ittero)

Con questa patologia, l'organo è quasi incapace di svolgere il suo ruolo. Questo è irto di conseguenze per la vita dell'intero organismo..

Oltre a queste malattie, ci sono altre cause di dolore al fegato:

  • gravidanza;
  • farmaci ormonali;
  • steroidi;
  • mangiare cibi grassi e fritti;
  • consumo giornaliero di alcol.

Parliamo di alcol separatamente.

Alcol e fegato (cirrosi epatica alcolica, epatite alcolica)

Tutti sanno che le bevande alcoliche distruggono le cellule del fegato, si sviluppano cirrosi alcolica ed epatite alcolica. Poiché gli uomini sono esposti a cattive abitudini più spesso delle donne, hanno un rischio maggiore di gravi malattie alcol-correlate..

Tuttavia, l'alcolismo nel sesso debole si sviluppa molte volte più velocemente che negli uomini. Di conseguenza, i disturbi della ghiandola e di altri organi nelle donne si sviluppano più intensamente che negli uomini. Vale la pena sottolineare che l'alcolismo femminile è incurabile..

Con il consumo sistematico di bevande alcoliche, le cellule della ghiandola muoiono e vengono sostituite dal tessuto connettivo. Si sviluppa un processo infiammatorio, in cui l'organo cresce e esercita pressione sugli organi vicini, provocando sensazioni dolorose. Ci vorrà molto tempo prima che il fegato si riprenda e, soprattutto, dimentichi per sempre l'alcol..

Come scoprire che cosa esattamente disturba il fegato?

Il primo passo è stabilire la natura del dolore:

  • Dolore sordo - parla delle seguenti malattie: epatite B, C e A. O la presenza di batteri e un ascesso, accompagnati da una sensazione di gonfiore.
  • Dolore doloroso - colecistite. Anche epatite A, B o C.Inoltre, questo è un segno di epatomegalia o di un ascesso epatico sviluppato.
  • Il dolore lancinante è una ciste o parassiti nel corpo umano.

Sintomi di malattia del fegato

Per dimostrare il fatto che la patologia si verifica specificamente nel fegato, i segnali di accompagnamento aiuteranno:

  • affaticabilità veloce;
  • debolezza;
  • mancanza di appetito;
  • nausea;
  • eruttazione costante;
  • pancia allargata sul lato destro;
  • forte perdita di peso;
  • giallo della pelle
  • urina e calla scolorite;
  • prurito e pelle secca;
  • rigonfiamento.

La patologia epatica è visibile esternamente. La qualità dei capelli, delle unghie e dell'epitelio si deteriora a causa del fatto che il ferro non può far fronte alla completa pulizia del corpo, le tossine e le tossine si accumulano. L'epitelio del viso si secca e diventa opaco, si formano eruzioni cutanee, i capelli cadono, le unghie si rompono ed esfoliano.

La cosa più importante da sapere: se compaiono questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico, l'automedicazione in questa situazione è severamente vietata.

Complicazioni della malattia del fegato

I pazienti con disturbi al fegato sono a rischio di formazione di cataratta e glaucoma e la vista si deteriora. Poiché la ghiandola non fa fronte al suo ruolo, il colesterolo inizia ad accumularsi, il che porta allo sviluppo di malattie cardiovascolari. La pressione sanguigna aumenta, il che porta allo sviluppo di infarto miocardico e ictus.

Tutto ciò può essere evitato osservando misure per prevenire le malattie del fegato..

Diagnostica

Utilizzando test di laboratorio sulle procedure diagnostiche, uno specialista qualificato può identificare la patologia epatica nelle prime fasi dello sviluppo di disturbi. Il sistema di trattamento sarà determinato in base a cosa ha causato il dolore dopo le misure diagnostiche.

Tipi di procedure diagnostiche che il medico prescriverà per i pazienti con dolore al fegato:

  • Laparoscopia;
  • Biopsia;
  • Ultrasuoni;
  • MRI;
  • CT;
  • Analisi del sangue generale e biochimica;
  • Test per epatite virale e cancro;
  • Ricerca genetica;
  • Test immunologici.

Il trattamento viene selezionato individualmente, in base ai risultati di queste analisi.

Trattamento

La maggior parte dei disturbi viene curata in ospedale. E molte malattie possono essere curate in modi semplici. Se si tratta di epatosi alcolica, dovresti dimenticare l'alcol e scegliere una dieta. In caso di avvelenamento tossico, i veleni vengono rimossi dal sangue mediante disintossicazione. Altre malattie possono essere curate assumendo farmaci antibatterici e antivirali. L'intervento del chirurgo è necessario in presenza di una cisti e formazioni tumorali.

E se il dolore alla ghiandola è dovuto a lesioni o sforzi fisici, allora dovresti semplicemente riposare. Nessun trattamento richiesto.

Farmaci antidolorifici (pronto soccorso per il dolore al fegato)

I seguenti farmaci speciali sono usati per alleviare lo spasmo e il forte dolore al fegato:

  • No-shpa

Puoi prendere pillole, ma la somministrazione intramuscolare del farmaco è auspicabile, perché in questa forma il farmaco può alleviare la sofferenza in un tempo più breve rispetto alle pillole. Ma dobbiamo anche dimenticare che No-shpa non viene utilizzato per l'insufficienza epatica..

  • Papaverina

Le sue iniezioni vengono utilizzate anche per sopprimere il dolore. Lo scopo diretto del farmaco è rilassare la muscolatura liscia dell'apparato digerente e genito-urinario. Ma, ancora una volta, è vietato l'uso di questo farmaco per l'insufficienza epatica..

Questo farmaco viene somministrato in vari modi.

  • Analgin

Non puoi prendere l'analgin da solo, perché può indurre in errore il medico, perché attenua il dolore o altera i segni della patologia. Inoltre, Analgin carica anche la ghiandola della secrezione esterna.

Tuttavia, il medico può prescrivere iniezioni di questo farmaco se ritenuto necessario..

Come pulire il fegato con rimedi popolari

Sebbene sia stato indicato che è impossibile auto-medicare con il dolore al fegato, vale comunque la pena notare un paio di punti della medicina alternativa. Puoi provare i preparati a base di erbe epatiche, sono venduti in farmacia e non è richiesta la prescrizione del medico.

Con tutto questo, non dovresti abusare della medicina tradizionale. Poiché l'infiammazione può portare a cirrosi epatica.

Dieta per malattie del fegato

Partiamo dal fatto che è necessario escludere cattive abitudini (fumo e alcol).

Prodotti da ridurre al minimo:

  • Bevande alcoliche. Le eccezioni possono essere droghe (tinture, decotti, ecc.);
  • Burro. Non vale affatto la pena di uscire dalla dieta, perché su alcuni organi l'olio ha un effetto benefico;
  • Fast food. Assolutamente vietato. La composizione dei prodotti di fast food comprende un'enorme varietà di componenti pericolosi per la salute;
  • Si consiglia di mangiare grasso di maiale, anatra e oca in piccole porzioni;
  • Kiwi. Dovresti anche ridurre il consumo di questo frutto;
  • Pasticceria dolce e ricca;
  • Spezie piccanti e carni affumicate.

Per effettuare la prevenzione delle malattie del fegato a casa, non è possibile modificare drasticamente la dieta, perché questo può avere un effetto negativo sul fegato. Tutti i cambiamenti nella dieta devono essere fatti gradualmente..

Non devi bere più di tre litri di liquidi al giorno. Si consiglia di utilizzare cibi bolliti e al vapore. Si consiglia inoltre di mangiare il cibo prima delle 20:00.

Affinché il fegato non si disturbi, è necessario includere una serie di alimenti nella dieta:

  • Pane grosso e pasticceria;
  • Zuppe di verdure in brodo non grasso;
  • Frutta e verdura fresca;
  • Latticini con 0% di grassi;
  • Pesce bollito e in umido;
  • Succhi di frutta appena spremuti, tè e caffè non forti.

Una corretta alimentazione è la chiave per un fegato sano.

Finalmente

Se una persona conduce uno stile di vita sbagliato, mangia fast food, alcol, fuma tabacco, prende cibi pesanti, ecc., Allora scuote il fegato con prove severe. Il fegato inizia a morire.

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire che da curare. Quindi guarda cosa mangi e non lasciarti tentare dalle cattive abitudini..

Per una persona il cui corpo ha elevate caratteristiche protettive, i disturbi attaccano molto meno spesso che a un indebolito e stanco.